Translate

PIZZA DI PATATE CON GORGONZOLA TALEGGIO E SPECK



Buongiorno, visto che oggi non ne vuole sapere di smettere di piovere ho preparato una bella pizza bianca, senza pomodoro, con un impasto morbido e soffice grazie all' aggiunta della patata lessa. Si prepara con farina 00 e farina di semola di grano duro.
Il risultato sarà un impasto molto soffice e alto. Per la farcitura io ho optato per dei formaggi e dello speck. Un ottimo comfort food, vero?



INGREDIENTI PER 4 PERSONE   TEMPO 90 MINUTI

Per l' impasto:

225      gr    di farina bianca "00"
70        gr    di farina fine di grano duro
40        gr    di patata lessata
120      ml   di acqua a temperatura ambiente
9          gr    di lievito di birra fresco
2          cucchiaini di zucchero
1          cucchiaino di sale
 
Per farcire:

120     gr   di gorgonzola
120     gr   di taleggio
100     gr   di mozzarella
100     gr   di speck a fettine
olio evo, sale  e pepe



PROCEDIMENTO:

  1. In una terrina miscelate le due farine e al centro del mucchio praticare una buca e versatevi lo zucchero, il sale, la patata passata, e un cucchiaio di olio. sbriciolate il lievito nell' acqua e mescolate bene in modo che si sciolga. Aggiungete l' acqua alla farina poco alla volta.
  2. Lavorate l' impasto sul piano infarinato per almeno 10', allargandolo coi pugni, riavvolgendolo e sbattendolo sul tavolo, fino al completo assorbimneto del liquido. Rimettete l' impasto nella terrina infarinata, coprite con la pellicola e fate lievitare in un luogo tiepido (nel forno a 30°) fino a quando non sarà raddoppiato di volume.
  3. Trascorso il tempo di lievitazione, 1 ora circa, trasferite la pasta sulla spianatoia, lavoratela brevemente per sgonfiarla, tiratela e metterla su una placca foderata con carta forno. 
  4. Farcitela con con il gorgonzola, il taleggio e la mozzarella, il tutto ridotto in dadolata. Completate con le fettine di speck un pizzico di sale e una macinata di pepe e un filo di olio.
  5. Infornate a 220° per 20 minuti. Sfornatela e servitela ben calda, con i formaggi ancora filanti.

 
Arrivederci alla prossima ricetta    ALIDA
Post Comment
Posta un commento

Cerca nel blog