Translate

POLPETTONE CON ASPARAGI









































Buongiorno a tutti,                                    il polpettone è gustoso e semplice da preparare, è un classico della cucina di casa. Ma perchè sia ottimo deve risultare anche morbido.
Il polpettone può essere preparato con qualsiasi tipo di carne ma il risultato migliore si ha miscelando manzo, vitello e maiale in parti uguali. Il segreto della morbidezza è il pane ammollato nel latte. Rispetto alla carne, il suo peso può variare tra il 25 e il 35%. Per 750 g di carne sono stati usati 180 g di pane casereccio ammollato in 250 g di latte e strizzato. Per aromatizzare servono un bel ciuffo di prezzemolo, mezzo spicchio di aglio, un cucchiaino di paprica dolce, sale e pepe e noce moscata. Vanno bemne anch etimo e maggiorana. I vari ingredienti si legano con un uovo. E' importante amalgamare molto bene pane, uova, sale e aromi con la carne.


INGRDIENTI PER 6 PERSONE
750      gr  di carne (vitello manzo maiale) in parti uguali
180      gr  di pane raffermo
250      gr  di latte
1          uovo
2          cucchiai di grana padano
8/10     asparagi
1          ciuffo di prezzemolo, 1/2 spicchio di aglio
sale, pepe, noce moscata

PREPARAZIONE TEMPO 1 ORA
  1. In una ciotola amalgamate i tre tipi di carne con il formaggio grattugiato il pane ammollato (qualche ora prima) nel latte e strizzato.
  2. Aromatizzate con sale, pepe prezzemolo 1/2 spicchi di aglio tritati. Aggiungete un cucchiaino di paprica dolce e noce moscata. Legate il tutto con un uovo. Mi raccomando amalgamate molto bene tutti gli ingredienti.
  3. Prendete uno stampo da plum-cake, foderatelo con carta da forno, stendete la metà della carne sul fondo della teglia, facendo un incavo nel mezzo, in questo modo potete adagiare meglio gli asparagi.
  4. Prendete 8 / 10 asparagi, che avrete precedentemente mondato e sbollentato per 3 minuti, e adagiateli sopra il primo strato di carne.
  5. Ricoprite con la carne avanzata formate una mattonella e infornate a 180° per 1 ora.








































 Arrivederci alla prossima ricetta   ALIDA
Post Comment
Posta un commento

Cerca nel blog